+39176167176617 info@forzaitaliapisa.it Piazza Solferino n. 12, Pisa

Le proposte di Forza Italia a sostegno del Paese – “Nessun cittadino rimanga indietro”

0 Comments

PISA, 14 marzo (Forza Italia): Forza Italia ha presentato attraverso i suoi dipartimenti un documento di oltre 30 pagine che contiene proposte concrete per fronteggiare l’emergenza sanitaria che l’Italia sta attraversando. Cercheremo di sintetizzare in questo comunicato i punti principali invitando ovviamente alla lettura del testo integrale. 

Innanzitutto vanno messi in sicurezza i lavoratori “in prima linea” che garantiscono servizi essenziali (personale medico e sanitario, personale di pubblica utilità, settore agroalimentare, forze dell’ordine e tutti i lavoratori che in questi giorni si sono recati con grande senso del dovere nei propri luoghi di lavoro) fornendo subito mascherine e guanti in lattice gratis. Al comparto sicurezza devono essere emesse direttive che permettano procedure più snelle per muoversi rapidamente nell’emergenza. Ai Comuni maggiori risorse per coprire le spese necessarie e alle scuole fornire tutte le attrezzature tecnologiche più moderne per poter lavorare via web. In materia di lavoro prorogare i termini per domande di pensione e disoccupazione e anticipare la cassa integrazione in deroga. Alle famiglie occorre sostenerne la liquidità, rinviare le scadenze fiscali e sospendere i mutui sulle case. Stesso sostegno alle imprese e partite iva con rinvio delle scadenze fiscali; occorre inoltre permettere alle aziende la sanificazione dei luoghi di lavoro almeno fino al 22 marzo. Per le crisi aziendali occorrono “fermate produttive coperte” con adeguati ammortizzatori sociali e incentivi al telelavoro dove possibile. Per il mondo del commercio, del trasporto e del turismo occorre fornire agli operatori le mascherine adeguate e prevedere tutele economico-finanziarie. Inoltre si dovrà garantire l’abilitazione ai medici neolaureati che dovrebbero fare l’esame il  7 aprile e se non sarà possibile farlo in via telematica non verrebbero abilitati e non entrerebbero in servizio. Trattenere in servizio su base volontaria i pensionandi del comparto sicurezza/difesa per 6 mesi almeno.

Le proposte di Forza Italia, confidando nell’apprezzamento da parte del governo, saranno costantemente aggiornate.

Ovviamente questo è un documento di sintesi ma in attesa che tutti leggano il testo integrale, da Pisa ci interessa tenere informati e aggiornati tutti i cittadini pisani.

Lascia un commento